Posts Tagged ‘obiettivi’

Airberlin – una delle più recenti flotte in Europa

110831_abe90d1009a_oneworld_kampagne_low-20120202-162311Airberlin, la seconda più grande compagnia aerea tedesca, è consapevole della responsabilità che ha, sia per l’ambiente che per l’umanità. In termini ecologici, Airberlin assume un ruolo pionieristico. Al centro di questo è il programma “Eco Efficient Flying ,” per quale la compagnia aerea ha vinto ÖkoGlobe per la mobilità sostenibile nel 2011. Con un consumo di 3,5 litri per 100 chilometri percorsi per passeggero, Airberlin è ora in prima linea nelle compagnie aeree europee.

Airberlin investe costantemente nella tecnologia più avanzata e nel rinnovo della flotta. Con un’età media di soli cinque anni, Airberlin gestisce uno dei più nuovi, più silenziose  e  più efficienti flotte d’Europa. La  media per le compagnie aeree in Europa è di circa 12 anni. Le aeronave sono dotate delle più moderne tecnologie, quindi, sono più sicuri e più efficaci. Airberlin nel 2001 è stata la prima compagnia aerea in Europa ad utilizzare i propri aeromobili Winglets sulle estremità alari per ridurre la creazione di vortici e il consumo di carburante.

Nell’estate del 2012, un programma chiamato “Fuel Efficiency Training” è stato sviluppato appositamente per i piloti Airberlin, in questo progetto il pilota impara a ridurre il consumo di carburante mediante l’attuazione di alcune tecniche di volo, e altre misure . Airberlin è anche la prima azienda tedesca che implementa la procedura di atterraggio  via satellite con RNP (Required Navigation Performance – Autorizzazione Obbligatorio) a Innsbruck e Salisburgo. Ciò significa che i piloti possono trovare nuovi modi di avvicinamento e di atterraggio che non sono limitati a un traiettoria lineare. Questa procedura utilizza lo spazio aereo approccio più efficace, e quindi riduce il consumo di carburante.

“La responsabilità non è solo un concetto teorico per Airberlin, la mettiamo in pratica ogni giorno. Abbiamo praticamente tre obiettivi principali in tema di sostenibilità: vogliamo essere esperti di tutela dei consumatori e la soddisfazione dei clienti, pionieri in materia di tutela ambientale e voglliamo promuovere e rafforzare la coesione sociale del gruppo Airberlin e nella nostra società. Per l’ambiente abbiamo già stabilito anni fa programmi per conservare le risorse e per volare in modo eco efficiente. Siamo costantemente impegnati a migliorare le suddette disposizioni. Airberlin è e resterà un pioniere del clima e la protezione dell’ambiente “, ha dichiarato Hartmut Mehdorn, CEO di Berlino-Tagel Airport.
airberlin

2012 – Anno Europeo dell’Invecchiamento Attivo e della Solidarietà Intergenerazionale

2012 è stato nominato l’Anno Europeo dell’Invecchiamento Attivo e della Solidarietà Intergenerazionale, in conformità con la decisione no. 940/2011/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 14 settembre 2011.

A tutti ci viene data l’opportunità di riflettere sul fatto che l’aspettativa di vita degli cittadini europei è in aumento e che, allo stesso tempo, invecchiano in buona salute – opportunità che dobbiamo far valere.

L’invecchiamento attivo può consentire alla generazione dei “baby boom” e agli anziani di domani:
– di restare nel mondo del lavoro e di condividere la loro lunga esperienza,
– di giocare ulteriormente un ruolo attivo nella società,
-di vivere una vita molto sana e soddisfatta,
– di combattere l’esclusione sociale tra gli anziani, incoraggiandoli a partecipare attivamente nelle loro comunità a livello locale e regionale e di impegnarsi in iniziative della cittadinanza attiva a livello nazionale ed europeo,
– per evitare lo stato di dipendenza quando le persone sono molto vecchi.

L’anno europeo incoraggia e sostiene gli sforzi degli Stati membri di promuovere l’invecchiamento attivo e di fare di più per mobilitare il potenziale dello segmento della popolazione che si avvicina a 60 anni o sopra di tale età. Così, sono stimolate la solidarietà e la cooperazione tra le generazioni e la creazione delle migliori possibilità per consentire agli anziani di svolgere un ruolo attivo nel mercato del lavoro.

Gli obiettivi principali della EY 2012 saranno:
– promuovere l’invecchiamento attivo per l’occupazione,
– promuovere l’invecchiamento attivo nella comunità, anche attraverso la cittadinanza attiva, volontariato e cura,
– promuovere l’invecchiamento attivo a casa con un invecchiamento sano e un stilo di vita indipendente,
– rafforzare la cooperazione e la solidarietà tra le generazioni.

L’invecchiamento attivo è definito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come “il processo di ottimizzazione delle opportunità per la salute, la partecipazione e la sicurezza, al fine di migliorare la qualità della vita delle persone anziane. Questo permette alle persone anziane di scoprire nella vita il potenziale per il loro benessere e di partecipare alla vitta sociale secondo i loro bisogni, desideri e le capacità, mentre sono assicurate le misure adeguate per garantire la loro sicurezza, la protezione e la cura quando ne hanno bisogno di assistenza “.

La solidarietà tra le generazioni si riferisce al sostegno reciproco e la cooperazione tra diversi gruppi di età, per fondare una società in cui le persone di ogni età svolgono il loro ruolo secondo le proprie esigenze e capacità, potendo beneficiare dell’economia e del progresso sociale allo stesso modo.

Gli anziani rappresentano un segmento ampio e crescente della popolazione dell’UE. Questa popolazione di rapido invecchiamento cambia le società in molti modi. Purtroppo, l’invecchiamento è spesso visto come un problema, porta delle sfide nella struttura dell’età al lavoro, nella sostenibilità degli sistemi di protezione sociale, nell’organizzazione e finanziamento della salute e negli servizi di assistenza a lungo termine.

Questa immagine negativa non è giusta se pensiamo all’enorme esperienza degli anziani. Il loro contributo per la società è spesso sottovalutato e deve essere riconosciuto e promosso. Abbiamo bisogno di un cambiamento di atteggiamento se vogliamo avere una società per tutti.

La Giornata Europea della Solidarietà tra Generazioni si celebra ogni anno il 29 aprile. In questo modo, ci viene data l’opportunità di considerare i progressi compiuti in conformità con gli obiettivi di invecchiamento attivo e della solidarietà intergenerazionale e aumentare la consapevolezza di agire e di farsi coinvolgere.

In collaborazione con l’EFA (Piattaforma Europea per gli Anziani) e altri partner di progetto, CSR Europe ha annunciato la pubblicazione della nuova brochure per promuovere l’Anno Europeo dell’Invecchiamento Attivo e della Solidarietà tra le Generazioni – “2012: Ognuno ha un ruolo da svolgere”
La brochure presenta una vasta panoramica dell’Anno Europeo 2012, e offre una gamma di consigli e raccomandazioni su come partecipare.


http://prontoanziano.blogspot.it/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: